Strumenti di Valutazione

Lo studio dello stato nutrizionale è alla base della pianificazione di un'alimentazione mirata alle reali esigenze della persona. Le tecniche di valutazione a disposizione presso il mio studio sono:



nutrizionista patologie l'aquila   

ANTROPOMETRIA



Consiste nella misurazione di determinate caratteristiche fisiche (es. peso, circonferenza della vita, dei fianchi...) influenzate dallo stato di nutrizione, calcolo di indici antropometrici (es. taglia corporea, indice di massa corporea, rapporto vita/fianchi...) e loro valutazione tramite confronto con specifici standard. Permette uno studio di base sulle dimensioni corporee e sulla distribuzione delle masse. Le bilance a disposizione sono bilance medicali SECA conformi alla Direttiva CEE 93/42 sui dispositivi medici di classe I con funzioni di misura e calibro.



nutrizionista patologie l'aquila   

PLICOMETRIA



Tramite un calibro di precisione chiamato plicometro si misura lo spessore delle pliche in specifici punti del corpo. Le pliche sono costituite da un doppio strato di cute, di dimensione trascurabile, e dal tessuto adiposo interposto. Lo studio dello spessore delle varie pliche permette una valutazione obiettiva della distribuzione e dell'entità del grasso sottocutaneo, consentendo di evidenziare stati di malnutrizione per eccesso o per difetto. In particolari condizioni permette la stima della massa grassa corporea totale. Lo strumento a disposizione è un plicometro HARPENDEN provvisto di marcatura CE secondo le direttive CEE 93/43 previste per i dispositivi medici di classe I con funzioni di misura e calibro.



nutrizionista patologie l'aquila   

BIOIMPEDENZIOMETRIA



L'analisi dell'impedenza bioelettrica (BIA) è una tecnica rapida e non invasiva per lo studio della composizione corporea. Sfrutta la proprietà dei tessuti di condurre correnti elettriche in maniera diversa in base al loro contenuto di fluidi intra- ed extracellulari. Dato che la massa magra contiene la maggior parte dell'acqua e degli elettroliti presenti nel corpo avrà una conducibilità elettrica differente (migliore) rispetto alla massa grassa. La tecnica di misura prevede l'applicazione di quattro elettrodi cutanei (gli stessi utilizzati per l'ECG), una coppia sul dorso della mano ed una coppia sul dorso del piede, ed il passaggio di un impulso di corrente alternata a 50 kHz di intensità pari a 0,4 mA, un'intensità innocua per l'organismo. La misura dell'impedenza fornita dall'analizzatore BIA permette lo studio della composizione corporea fornendo delle stime di:

  • Acqua totale corporea
  • Distribuzione dell'acqua corporea tra gli spazi extracellulari ed intracellulari
  • Quantità di massa grassa e di massa magra


In particolare l'analisi vettoriale (BIVA) dei valori di resistenza e reattanza rilevati dallo strumento consente di discriminare situazioni diverse non valutabili dalla sola analisi antropometrica (es. soggetti obesi ma con importanti masse muscolari, soggetti obesi con notevole sviluppo di masse adipose ma scarso compartimento metabolicamente attivo, soggetti obesi con importante ritenzione idrica o edemi). L'analisi BIVA ha un ruolo importante nella gestione e nel monitoraggio di soggetti sovrappeso/obesi che seguono un'alimentazione ipocalorica, nei soggetti sottopeso che seguono una riabilitazione nutrizionale, negli sportivi per l'ottimizzazione dei programmi di allenamento. L'apparecchiatura a disposizione è l'analizzatore BIA 101 New Edition AKERN, dotato di certificazione di conformità alle direttive CEE 07/47, EN 606011-2, EN 60601-1 previste per i dispositivi medici di classe IIA.



nutrizionista patologie l'aquila   

ARMBAND



E' un vero e proprio Holter Metabolico indossabile sul braccio che, grazie a dei sensori a diretto contatto con la cute al di sopra del tricipite, consente un campionamento continuo di alcune variabili fisiologiche e dell'attività fisica svolta permettendo uno studio oggettivo dello stile di vita della persona. Lo strumento permette di rilevare:

  • Temperatura della superficie cutanea
  • Risposta galvanica della cute, che riflette il contenuto idrico cutaneo e la costrizione o dilatazione dei vasi periferici
  • Frequenza di dissipazione termica
  • Movimenti del corpo inoltre grazie all'accelerometro a 2 assi


Indossato per almeno 24 ore fornisce dei dati che, debitamente inseriti in algoritmi predittivi, permettono di ottenere una serie di informazioni:

  • Consumo energetico (totale ed in attività)
  • Quantificazione dell'attività fisica (livelli e durata)
  • Numero di passi e tempi in posizione sdraiata
  • Periodi di sonno e sua qualità (sonno continuo e ristoratore o sonno con continui movimenti o interrotto da risvegli di cui al mattino non si ha ricordo)


L'uso dell'Armband consente di avere elementi di valutazione dei programmi di attività fisica svolti e dell'adeguatezza dell'apporto alimentare rispetto allo stile di vita.

Lo strumento in dotazione è un ARMBAND SENSEWEAR PRO 3.


Powered by Dogma23